bergamo
DICEMBRE 2018
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Notiziario

Notiziario Febbraio 2009
Ecco il notiziario di Febbraio 2009
Anno 5 - N. 2 Notiziario dell’Auser Provinciale di Bergamo Febbraio 2009Bergamo Notizieciclostilato
Tre anni di numero verde
Sono state 950 le chiamate ricevute dal numero verdedel punto di ascolto di Bergamo nel corso del 2008, conun incremento del 25% rispetto all’anno precedente.Nel grafico in basso a sinistra la ripartizione per tipo dirichieste. La somma (aiuto + informazioni) dà 1290,perché alcune telefonate contenevano richieste plurime.In basso a destra la suddivisone tra le principalirichieste di aiuto complessivamente pervenute nel corsodei tre anni di attività. La parte del leone è svolta dallarichiesta di trasporto, conferma della serietà delproblema della mobilità e dell’accessibilità ai servizi daparte delle persone anziane. Soprattutto perché alnumero verde del Filo d’argento arrivano in genere le richieste di quelle persone che non hannotrovato altre risposte, pubbliche, private o da parte di associazioni di volontariato.Si sono rivolti al Punto d’ascolto soprattutto cittadini del capoluogo. Le richieste che provengono daresidenti nel comune di Bergamo sono 2.941, pari all’89,39% del totale. Pochissime dagli altri comunidell’Ambito (61 in tutto). 288 richieste (8,75%) sono di cittadini residenti in altri comuni dellaprovincia. Le persone che si sono rivolte al centralino sono per 2/3 donne. Il 31,5% sono personeche vivono sole. Dal punto di vista anagrafico il dato è molto articolato, e rivela che, benché circatre quarti degli utenti siano over 65, non sono poche comunque le persone di età inferiore.

Notiziario febbraio 2009



Notiziario di luglio 2009
Nuovo presidente di Auser Provinciale
Il 23 giugno 2009 il Direttivo di Auser Provinciale di Bergamo ha preso atto delle dimissioni presentate dal presidente Claudio Cremaschi e ha provveduto ad eleggere Raffaele Pezzucchi, attuale vicepresidente. Pierluigi Dellera mantiene l’incarico di vicepresidente, che già ricopriva in precedenza.
Nella stessa riunione il Direttivo ha anche preso atto delle dimissioni di Ivana Baffi, e ha provveduto a reintegrare il numero dei componenti con la cooptazione di Angelo Locatelli e Donatella Esposti.
Nel testo le prime indicazioni e orientamenti di Pezzucchi e la lettera di saluto del presidente uscente, Cremaschi.

Tutto il notiziario di luglio in formato PDF



Notiziario di settembre 2009
- Da Bergamo volontari Auser tra i terremotati di Coppito
- Calendario
- Kiwanis dona un'automezzo ad Auser
- Da leggere - Tra le attività dei nostri soci Auser non manca la passione per la scrittura, si tratti di saggi, di
poesie o romanzi. Oggi segnaliamo due pubblicazioni. MALASCUOLA, scritto dal presidente uscente Claudio
Cremaschi, e pubblicato da Piemme (www.malascuola.it), che affronta in modo documentato i problemi della scuola italiana. BARNABO’ MARIA VISCONTI LO SPIRITO DEL DRAGONE, scritto da Francesca Ghisletti di Brignano, rievocazione fiasbesca delle gesta del signore
- Rassegna stampa





Notiziario dicembre 2009
La lettera del nuovo presidente, Angelo Locatelli
Cari soci e volontari,
tra le numerose telefonate di augurio o di congratulazioni che ho ricevuto, dopo essere stato eletto presidente provinciale dell’AUSER, c’è stata quella di un giornalista, che mi ha chiesto, tra l’altro, che cosa poteva contraddistinguere l’AUSER rispetto ad altre associazioni.
Così ho cercato di rispondere: Nulla togliendo alle altre associazioni la nostra forza sono i nostri volontari!
Un volontario è normalmente una persona speciale, un volontario AUSER è sempre impegnato a utilizzare al meglio i 50 cm di cui dispone, che sono quelli che collegano mente, bocca e cuore.
I nostri volontari non sono degli intellettuali, ma adoperano la mente per ricordare il loro passato e fanno buon uso delle esperienze, sono in grado di leggere il presente e di dar risposta immediata ai bisogni della gente, ma nello stesso tempo progettano e sognano un mondo migliore e più giusto.
I nostri volontari non parlano mai inutilmente e non predicano, spesso operano in silenzio, sanno ascoltare, ma quando è necessario, sanno dare una parola di conforto o anche dar voce ai deboli in difesa dei loro diritti.
Il loro cuore è grande come la loro generosità: danno tutto ciò che possono e non si aspettano mai niente in cambio, poi se ricevono un sorriso o un grazie sono felici…
Queste sono le persone che fanno grande l’AUSER. Al sottoscritto, nel ruolo di presidente, non resta che emularli ed essere alla loro altezza usando al meglio i miei 50cm.
Tanti auguri e grazie per quello che fate.


Angelo Locatelli

Scarica tutto il notiziario in formato PDF



Notiziario di marzo 2009
Ufficio scolastico di Bergamo e AUSER provinciale organizzano il convegno
APPRENDERE SEMPRE

L’apprendimento permanente è un punto centrale del progetto generale di invecchiamento attivo. La condizione degli anziani si trova davanti, nel nostro Paese in particolare, a 4 sfide: l’allungamento della aspettativa di vita, il digital divide, il superamento delle barriere intergenerazionali, il superamento delle barriere di appartenenza etnica, religiosa, culturale. Per sostenere tali sfide, è decisiva la promozione e la cura dell’apprendimento permanente. L’allungamento della aspettativa di vita pone con più forza che in passato l’esigenza dell’inclusione sociale come condizione di benessere. La diffusione della conoscenza è per l’anziano condizione di salute (promozione di corretti stili di vita), condizione di relazioni interpersonali, condizione di consapevolezza. Il superamento del digital divide passa attraverso l’alfabetizzazione informatica, almeno quella elementare, ormai indispensabile per garantire all’anziano l’accesso ad informazioni, consumi, servizi essenziali.
Le barriere di età sono attenuabili se il dialogo tra persone di età diverse, giovani e anziani, può utilizzare, in condizioni di rispetto reciproco, opportunità di scambio di competenze ed esperienze diverse. Questo è quello che ci insegnano le nostre buone pratiche dei corsi di informatica per anziani curati dagli studenti delle scuole superiori, come pure quelle di trasmissione da parte degli anziani delle esperienze di memoria e competenze preziose per dare ai giovani il senso e la storia dei valori condivisi di solidarietà, cittadinanza attiva, democrazia, come pure per trasmettere i saperi materiali e vitali legati, per esempio, all’agricoltura e all’artigianato.

Il notiziario di marzo completo

- Il programma del convegno



Notiziario di aprile 2009 Un conto dell’Auser di Bergamo per i fondi pro Abruzzo
L’assemblea provinciale dei delegati Auser di Bergamo e provincia, il 17 aprile, ha dato
mandato alla presidenza di aprire un conto corrente appositamente destinato a
raccogliere tutte le donazioni per l’Abruzzo, in modo da far convergere tutte le donazioni su un unico progetto e poter rendicontare le spese sostenute. Questo gli estremi del conto:
AUSER TERRITORIALE PROVINCIALE DI BERGAMO, Via F. Corridoni 42, 24124
IBAN: IT64D0542811105000000000203
Indicare nella causale “Pro Terremoto Abruzzo” e intestazione e indirizzo del donatore.

Tutto il notiziario di aprile in formato PDF



Notiziario di maggio 2009 La pasta dell'AUSER per ricordarsi degli anziani
30 maggio Giornata nazionale raccolta fondi
Tutti i fondi per gli anziani di Abruzzo Rita Dalla Chiesa Testimonial della settima edizione della Giornata Nazionale di solidarietà per il Filo d’Argento Auser, il telefono amico degli anziani
Orio al Serio Nuovo presidente
Luigi Locatelli ha annunciato le sue dimissioni da presidente dell’Auser di Orio al serio, incarico
che ha ricoperto fin dalla nascita della associazione. A Luigi va il ringraziamento di tutti i soci per il prezioso lavoro svolto, e un augurio di continuare, in altri ambiti, il suo impegno; sapendo che non verrà a mancare la
collaborazione e il sostegno all’Auser di Orio. Un augurio di buon lavoro alla nuova presidente, Nerella Maggioni.
30 maggio, Pedrengo Appuntamenti di fine maggio
Sabato 30 maggio, alle ore 9,30, in piazza Europa Unita, presentazione del nuovo automezzo attrezzato, donato all’Auser di Pedrengo. Alle 15,30 presso la biblioteca, presentazione del libro di poesie dialettali di
Gigi Pasta. Domenica 31 maggio, in Piazza Europa Unita, gazebo della solidarietà per la raccolta fondi a favore del “Filo d’argento”.

Tutto il notiziario di maggio in formato PDF



Febbraio 2009
Tre anni di numero verde
Sono state 950 le chiamate ricevute dal numero verde del punto di ascolto di Bergamo nel corso del 2008, con un incremento del 25% rispetto all’anno precedente. Nel grafico in basso a sinistra la ripartizione per tipo di richieste. La somma (aiuto + informazioni) dà 1290, perché alcune telefonate contenevano richieste plurime. In basso a destra la suddivisone tra le principali richieste di aiuto complessivamente pervenute nel corso dei tre anni di attività. La parte del leone è svolta dalla richiesta di trasporto, conferma della serietà del problema della mobilità e dell’accessibilità ai servizi da parte delle persone anziane. Soprattutto perché al numero verde del Filo d’argento arrivano in genere le richieste di quelle persone che non hanno trovato altre risposte, pubbliche, private o da parte di associazioni di volontariato. Si sono rivolti al Punto d’ascolto soprattutto cittadini del capoluogo. Le richieste che provengono da residenti nel comune di Bergamo sono 2.941, pari all’89,39% del totale. Pochissime dagli altri comuni dell’Ambito (61 in tutto). 288 richieste (8,75%) sono di cittadini residenti in altri comuni della provincia. Le persone che si sono rivolte al centralino sono per 2/3 donne. Il 31,5% sono persone che vivono sole. Dal punto di vista anagrafico il dato è molto articolato, e rivela che, benché circa tre quarti degli utenti siano over 65, non sono poche comunque le persone di età inferiore.

Tutto il notiziario di febbraio in formato PDF



Notiziario novembre 2009
Modelli EAS
Entro il 15 dicembre tutti gli Enti Associativi dovranno inviare all’Agenzia delle Entrate una
dichiarazione (modello EAS), per comunicare i propri dati fiscali. Si tratta di un adempimento
necessario (che andrà ripetuto ogni anno) per mantenere il regime fiscale agevolato di cui
usufruiscono. Sono esonerate le ALA iscritte al Registro del volontariato, mentre quelle iscritte al
Registro APS possono compilarlo solo parzialmente. Tutte le altre ALA(di Volontariato o
Promozione sociale) non iscritte ai registri sono tenute a compilare integralmente il modello.
Auser provinciale ha provveduto ad informare tutte le ALA sulla documentazione necessaria per la
compilazione del modello, e ha fornito la propria consulenza per la stesura. I modelli compilati
verranno recapitati al CAF entro il 9 dicembre.

Scarica tutto il notiziario in formato PDF



Credits