lecco
APRILE 2014
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Comunicati Stampa

AUSER OLGINATE, UN MESE DENSO DI ATTIVITA' E PROPOSTE CULTURALI

L'Associazione, da anni attiva sul territorio, presenta il diversificato calendario di ottobre

Olginate, 27 settembre 2012 - Il centro sociale gestito dall’Auser Insieme di Olginate si conferma anche per l'autunno 2012 un polo attivo, fulcro di molteplici attività diversificate che puntano a  coinvolgere nel suo centro sociale un numero sempre più elevato
di anziani.

Per il prossimo mese sono ben 7 gli appuntamenti in calendario: lunedì 1 ottobre, alle ore 14.30, si terrà la prima lezione del corso di informatica, un prezioso abc per apprendere pochi ma indispensabili consigli sull'uso del computer, strumento ormai indispensabile nella vita di tutti i giorni.

Un altro importante corso inizierà mercoledì 3, sempre alle 14.30: si tratta di un ciclo di lezioni dedicate alla lingua inglese, il cui lessico permea ormai le pagine dei quotidiani e i dibattiti in televisione, dallo spread alle e-mail, dallo screening al web.

Non mancheranno gite e visite culturali, come quella prevista per martedì 2 ottobre alla città di Pavia e quella di giovedì 4 ottobre durante la quale i partecipanti potranno ammirare a Milano il celebre Cenacolo di Leonardo Da Vinci.

Chi invece non avesse voglia di allontanarsi dal centro Auser mercoledì 17 alle ore 15.00 potrà partecipare ad una tombolata benefica a favore di Suor Lorella, missionaria in Angola, o alla festa dei compleanni che si terrà giovedì 25 alle ore 15.00.

Ultimo appuntamento del mese sarà un incontro istituzionale con l'Amministrazione Comunale, in programma per mercoledì 31 alle ore 15.00.

Chiunque fosse interessate a ricevere ulteriori informazioni sulla struttura Auser di Olginate o su una delle iniziative proposte può chiamare il 329 7350556 o mandare una mail all'indirizzo auserolginate@gmail.com


INSIEME ALL’AUSER PER CONOSCERE GLI AFFASCINANTI VICOLI DI ORTA SAN GIULIO E LA BELLISSIMA ISOLA DI SAN GIULIO.

E’ in programma il prossimo martedì 11 ottobre l’iniziativa della Terza Università dell’Auser di Lecco, T.U. Insieme Progetto Essere.

Lecco, 27 settembre 2012. Una nuova iniziativa di svago e  formazione è quella proposta dall’Auser che consente di conoscere uno dei territorio più affascinanti del nostro Paese: il Cusio. La gita organizzata in pullman avrà come meta l’isola di San Giulio sul Lago d’Orta, connubio di spiritualità e architettura.
Il programma prevede la partenza alle ore 8.30 da Lecco alla volta della meta novarese. L’isola di San Giulio verrà raggiunta in Motoscafo per la visita guidata. Immersi nella pace silenziosa dell’isola, culla di raccoglimento, sarà possibile attraversare tutta l’isola (il perimetro è di circa 650 m) lungo un percorso di meditazione, utile al corpo, alla mente e allo spirito, che si snoda lungo le stradine medioevali dove è previsto il pranzo.
“Tanto bella da essere stata dipinta e fotografata in tutti i modi – racconta Isania Bonacina, referente Auser dell’iniziativa - E quando si arriva a Orta San Giulio, effettivamente, si capisce perché. Le sue ville, le chiese, i vicoli, le case dai tetti di ardesia e i balconi in ferro battuto hanno stuzzicato e stuzzicano tuttora la fantasia di professionisti e amatori di tutto il mondo. In preparazione alla visita suggerisco la lettura del romanzo breve di Gianni Rodari, C'era due volte il barone Lamberto”.
Nel corso dell’escursione verrà illustrato il nuovo calendario delle attività di Progetto essere.
Per iscrizioni ed informazioni è possibile rivolgersi, entro martedì 2 ottobre 2012, alla segreteria di Progetto Essere, Isania Bonacina: isania.bonacina@virgilio.it o il numero 0341 1216035.


FUNGHI … CHE PASSIONE

Auser ha organizzato un evento per fornire utili consigli a tutti gli appassionati del re del sottobosco

Cassago Brianza, 28 settembre 2012. Con l’arrivo dell’autunno Auser Volontariato della Brianza Casatese, sensibile alle esigenze degli utenti del territorio, ha organizzato l’iniziativa “Funghi … che passione” dedicata agli amanti dei funghi con l’obiettivo di  contribuire ad una loro corretta conoscenza e a diffondere il rispetto dell'ambiente, nonché a prevenire intossicazioni o avvelenamenti.

La stagione micologica dei funghi spinge tantissimi ad andare a  cercarli nei boschi. Purtroppo, non sempre la conoscenza e la prudenza vanno di pari passo con il piacere di addentrarsi nella
natura alla loro ricerca. E’ indispensabile infatti sapere come raccogliere correttamente i funghi e come distinguere un fungo commestibile da uno tossico o velenoso.

In collaborazione con l’Associazione Micologica del Monte Barro, il
12, il 17 e il 24 ottobre, presso il Centro Sociale di Oriano, a Cassago
Brianza, sarà possibile prendere parte alla serata ad ingresso libero
organizzata da Auser. Per i turisti della domenica, così come per i veri amanti della raccolta, alcune informazioni,  regole da rispettare, e qualche suggerimento per sapere come raccogliere i funghi in sicurezza.

Ha dichiarato la Sig.ra Gabriella Fantoni, Presidente di Auser della Brianza Casatese: "L'iniziativa ha un duplice scopo: conoscere e al contempo rispettare la natura. Chi cammina nei boschi in cerca di funghi, infatti, non solo deve salvaguardare l'ambiente che lo circonda, ma deve anche, nel proprio interesse, saper distinguere tra funghi commestibili e velenosi. Durante l'incontro sottolineeremo anche l'importanza che una semplice passeggiata tra i boschi può avere: camminando immersi nella natura, lontani dallo stress e da ambiziosi obiettivi da raggiungere, infatti, ci si ritrova una  imensione di tranquillità, che favorisce il benessere e il relax di ognuno di noi".


Per informazioni è possibile contattare gli organizzatori al 339 8482638 o all’indirizzo mail auser.cassago@gmail.com.




UN IMPORTANTE TRAGUARDO PER “AUSER INSIEME DI MONTE MARENZO”

Consegnato all’associazione il veicolo per il trasporto delle persone disabili

Monte Marenzo, 19 settembre 2012. Si è tenuta domenica 16 settembre, presso il Centro Sociale di Casa Corazza di Monte Marenzo, la cerimonia di consegna dell’automezzo all’Associazione AUSER di Insieme Monte Marenzo. Il veicolo, attrezzato per il trasporto delle persone disabili, consentirà all’associazione di progredire nel servizio di trasporti sociali in favore della comunità.
La consegna del mezzo rappresenta per l’associazione un significativo riconoscimento dell’impegno sul territorio. Il sostegno dei finanziatori del progetto, e dell’azienda M.G.G, che si occupa di raccogliere fondi per acquisire automezzi destinati ai servizi sociali di enti e associazioni, è stato fondamentale per poter sostenere i costi del veicolo. Durante la cerimonia è state consegnata una targa e un attestato a sottolineare la sensibilità delle strutture sostenitrici.
Il progetto ha dimostrato che unendo volontà e risorse del territorio, seppur limitate, è possibile perseguire obiettivi concreti e dunque affrontare in modo pragmatico il problema reale del trasporto di disabili e anziani non autonomi.
La cerimonia, iniziata alle ore 16.00 con il consueto taglio del nastro, ha visto l’intervento del Parroco del paese e del Sindaco Giovanni Cattaneo di Monte Marenzo; l’evento si è concluso con il concerto del Coro S. Valentino di Olginate.
“Questo appuntamento è importante non solo per la nostra Associazione, ma anche per la comunità di Monte Marenzo e il territorio circostante” spiega Carla Magni, Presidente dell’Associazione “Quest'anno ricorre il quindicesimo anniversario della nascita e presenza di Auser nella comunità di Monte Marenzo; tra le molte attività svolte dalla nostra associazione riusciamo a prestare tante ore e tanti chilometri per il trasporto sociale. Organizziamo gite culturali e soggiorni climatici, azioni di solidarietà e di socialità. Partecipiamo con spirito collaborativo alle iniziative promosse dall'Amministrazione comunale, o da altre associazioni ed istituzioni cercando di portare il nostro piccolo contributo per assicurare al contesto in cui operiamo un livello significativo di convivenza civile e di cooperazione”.


COMUNICATO EMERGENZA CALDO 2011


Comunicato stampa

EMERGENZA CALDO E ANZIANI SOLI 2011
“Aperti per ferie” i punti di ascolto Auser di Lecco, Barzanò e Paderno d’Adda
 Puntuale ad ogni estate scoppia il grande caldo e puntuale ad ogni estate l'AUSER-FILO d'ARGENTO dà una mano alle persone anziane a fronteggiare questo problema che sta diventando una vera e propria emergenza. E' stata infatti rinnovata anche per il 2011 la convenzione con l'ASL di Lecco per assicurare l'utilissimo servizio a favore delle persone anziane che consiste nelle telefonate a cura dagli operatori Auser. Si tratta di 25/30 volontari che dal lunedì al venerdì (9,00-12.00 e 15,00-18.00) sono disponibili a sentire gli anziani, ascoltare i loro bisogni, verificare le loro condizioni.

I Comuni della nostra provincia, coordinati dall’ASL di lecco, forniscono all'Auser gli elenchi delle persone con oltre 75 anni e che vivono sole. Una volta ricevuti gli elenchi, i volontari iniziano a contattare gli anziani e cercano di dare quell'aiuto che serve in un periodo in cui il caldo rischia di diventare un nemico anche mortale. Ma non è solo l'afa ad essere opprimente in questi giorni. C'è un altro avversario da combattere e che forse opprime ancora di più: la solitudine. In estate i negozi sono chiusi, uscire di casa per passeggiare o fare la spesa diventa sempre più gravoso, i figli e i parenti sono in vacanza e ci si sente soli e bisognosi di tutto.

Per fortuna l'AUSER-FILO d' ARGENTO non va in ferie ed è pronta per ogni esigenza. I campi di intervento sono molteplici e abbracciano richieste di aiuto domiciliare, di socializzazione, di trasporto e accompagnamento, di informazioni ecc. Anche la semplice telefonata per chiedere come va e portare un semplice saluto è molto apprezzata perché fa capire che le persone anziane non sono lasciate sole e abbandonate a se stesse, ma c'è qualcuno che vuole parlare con loro, dare coraggio, tenerli su di morale.

"Siamo orgogliosi di poter garantire anche quest'anno il servizio dell'emergenza caldo, assai prezioso e particolarmente sentito dalla popolazione anziana - afferma Angelo Vertemati, Presidente provinciale Auser di Lecco - La solidarietà passa anche attraverso questi gesti, piccoli ma concreti e fatti con il cuore. Si tratta di portare un po' di calore e non mi riferisco certo a quello atmosferico! Sono contento che i Comuni, sempre più numerosi, stanno aderendo all'iniziativa e ci inviano gli elenchi delle persone da contattare. Questo significa un numero maggiore di telefonate da parte dei nostri volontari che voglio ringraziare dal primo all'ultimo: senza di loro questo servizio non avrebbe ragione di esistere. E ringrazio anche l'Asl di Lecco che ha offerto ancora questa significativa opportunità non tanto a favore dell'Auser, ma soprattutto delle persone più fragili e deboli ".

E ora qualche utile informazione :
- nel 2010 i Comuni che hanno aderito all' "emergenza caldo-anziani soli" sono stati 35
- le telefonate effettuate agli anziani, nei mesi di luglio e di agosto del 2010, sono state 4.614
- gli anziani possono a loro volta, per varie necessità, chiamare il numero verde (gratuito) dell'AUSER - FILO d'ARGENTO: 800995988 da lunedì a venerdì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00. Le altre ore e gli altri giorni sono coperti dal call center nazionale, con operatori che si contattano facendo sempre lo stesso numero verde.

Lecco, 11 luglio 2011


leggi il comunicato e guarda le foto


Caldo e soli 2011



RELAZIONE TELEFONIA SOCIALE DELL’AUSER FILO D’ARGENTO MERATESE
408 utenti raggiunti , 2513 telefonate effettuate, 1000 ore di volontariato, queste sono le cifre relative al servizio di Telefonia Sociale effettuate dall’Auser Filo d’Argento Meratese nel 2012 come emerso nella relazione annuale realizzata dall’associazione locale.

Nel corso dell’anno, il servizio di “compagnia telefonica” è stato effettuato da due volontarie, il martedì e il venerdì, dalle 15 alle 18, presso la sede associativa di Paderno d’Adda. Dai colloqui effettuati sono evidenziate non solo richieste di compagnia a domicilio ma anche la semplice telefonata di compagnia, molto apprezzata perché fa sentire le persone anziane del territorio meno sole. In alcuni casi l’utente viene in sede AUSER a conoscere la volontaria e in seguito ritorna per trascorrere un po’ di tempo in compagnia. La solitudine, infatti, è spesso il principale problema con cui devono convivere le persone in là con l'età e sole. La presenza di qualcuno, al di là del "filo", che possa dar loro conforto, regalare qualche minuto di conversazione, farsi carico dei suoi problemi e magari poi segnalarli a chi di competenza, rappresenta davvero un sollievo.

Questo servizio, oltre all’indubbio supporto diretto offerto agli anziani, permette anzitutto di mappare i casi di fragilità nei diversi Comuni poiché al momento della chiamata l'operatore compila una scheda con tutti i dati della persona e dei suoi bisogni.

Il servizio, nel 2012, ha coperto diversi Comuni del territorio. In particolare a Paderno d’Adda, la telefonia sociale è una realtà ormai consolidata tanto che sono state effettuate 1182 telefonate di compagnia e le persone contattate, prevalentemente donne, mostrano sempre molto entusiasmo e interesse. Un plauso va all’amministrazione comunale che in diverse occasioni ha pubblicizzato la telefonia sociale effettuate dalle volontarie Auser, rendendo più facile il contatto con l’utente. Il servizio di compagnia telefonica effettuato dall’Auser Filo d’Argento Meratese ha compreso anche i comuni di Robbiate, Imbersago, Lomagna, Montevecchia, Verderio Superiore, Verderio Inferiore nonché Comune di Merate sono nel quale state effettuate 398 telefonate di compagnia.

PENNELLI ALLA MANO, AL VIA IL CORSO DI ACQUARELLO
L’Auser Volontariato della Brianza Casatese e l’Auser Tu Insieme Progetto Essere, hanno organizzato un corso di acquarello che si terrà presso la Biblioteca di Barzanò, dal 19 aprile al 7 giugno 2012, dalle ore 16 alle ore 18.
Con l’arrivo della primavera, il sodalizio rinnova il suo impegno nella creazione di iniziative che possano essere coinvolgenti e interessanti per i cittadini e che abbiano un scopo educativo e ricreativo.
Il tema del corso sarà appunto la natura nelle sue più versatili forme che in questa stagione sfoggia colori e forme, fonte di ispirazione per i partecipanti al corso. Un’insegnate d’eccezione sarà presente al corso per svelare trucchi e tecniche dei questa forma artistica: Irma Stropeni, nota artista lecchese che guiderà i presenti nel particolare percorso artistico di pittura ad acquarello.
“Questa proposta completa l'offerta culturale primaverile, – spiega Gabriella Fantoni, Presidente di Auser della Brianza Casatese – cerchiamo continuamente di creare iniziative piacevoli per i cittadini del nostro territorio e, in questa occasione siamo davvero contenti di poter operare, non solo nella nostra sede ufficiale di Oriano, ma attraverso iniziative create nei diversi comuni della Brianza”.
Per informazioni e iscrizioni al corso di acquarello è possibile contattare gli organizzatori al 039 958589 o al 039 9211446 o ancora mandare un mail all’indirizzo auser.cassago@gmail.com.

AUSER: GITA PRIMAVERILE AD ARENZANO
L'Auser Filo d'Argento di Lecco ha organizzato per martedì 30 aprile una gita nella bellissima riviera ligure, ad Arenzano (GE).
Pensata per offrire ai partecipanti una giornata in allegria davanti agli straordinari paesaggi di una primavera che ad ora si è fatta molto attendere, la gita è organizzata in ogni dettaglio: partenza alle 6.30 da Lecco, arrivo ad Arenzano e visita al santuario di Gesù Bambino di Praga, pranzo alle 13.00 presso un ristorante del luogo (antipasto, primo piatto, fritto misto con patatine, dessert, bevande e caffè), visita del centro storico con passeggiata sul lungomare.
Il rientro a Lecco è previsto per le 19.30 circa; la quota di partecipazione è di 40,00 a persona, inclusi trasporti, visite e pranzo.
Si tratta di una delle numerose occasioni che Auser ha organizzato per i propri associati, un'opportunità per trascorrere in compagnia una giornata diversa dal solito, in cui unire relazione e amicizia con le bellezze dell'arte sacra, a quelle del paesaggio.
Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero verde 800-995988, oppure la sede Auser di via Ghislanzoni (0341/286096).

AL VIA IL PROGETTO DAMMI IL TUO TEMPO
Oggi, venerdì 12 aprile, si è tenuta la conferenza stampa organizzata da Auser dedicata alla presentazione del progetto "DAMMI IL TUO TEMPO”. Nato da una concreta esigenza dell’Auser, l’iniziativa ha ottenuto il Patrocinio del Comune di Lecco, dalla Provincia di Lecco, di Camera di Commercio di Lecco e di Confcommercio Lecco.
Si tratta di un programma ambizioso, che si prefigge l’obiettivo principale di sensibilizzare il territorio nella ricerca attiva di volontari attraverso il coinvolgimento delle aziende del lecchese alle quali verrà chiesto di segnalare all’associazione, con un apposito modulo “il volontario/i volontari donatori di tempo” che saranno coinvolti nei progetti che l’Auser sviluppa sul territorio.
Non una richiesta di contributo dunque ma una donazione di tempo da dedicare alla Onlus al fine di poter contare su una base numerosa e sensibile di volontari che possa sviluppare con i progetti dell’Auser per il territorio. Attraverso specifici moduli e materiali che verranno recapitati alle principali aziende della Provincia, l’associazione chiede di segnalare delle figure in aziende che, per specifiche mansioni o per motivazioni varie possano essere interessate a dedicarsi, anche in minima parte, all’attività dell’Auser. Sarà sufficiente compilare il modulo di adesione al progetto indicando il/i volontari che avranno modo di definire con l’associazione locale Auser di competenza le modalità di partecipazione alle attività associative. Per l’Auser ogni singola ora è preziosa per poter offrire un contributo significativo al territorio. Le persone segnalate potranno essere dipendenti, collaboratori, pensionati, cassintegrati, dipendenti in mobilità che abbiano qualche ora da donare per un’attività socialmente utile.
Dunque l’associazione no profit si rivolge alle imprese con l’obiettivo ultimo di individuare figure nuove “socialmente virtuose” che possano contribuire attivamente a sostegno della comunità. Si tratta di un’innovativa forma di dialogo tra Terzo Settore e aziende che l’Auser propone come chiave di volta per una nuova formula di intervento socialmente utile da parte delle realtà imprenditoriali di successo del territorio. Infatti un numero sempre maggiore di aziende considera il proprio approccio responsabile, da un punto di vista sociale ed ambientale, come parte integrante del proprio business.

“Oggi più che mai il Terzo Settore è chiamato a essere protagonista di un percorso di rinnovamento dato che il sistema di welfare sta dimostrando i propri limiti, sia per l'impossibilità di affrontare tematiche come l'invecchiamento della popolazione e il declino demografico, sia per l'incapacità di rispondere adeguatamente ai bisogni crescenti e in cambiamenti – spiega Angelo Vertemati, Presidente dell’Auser Provinciale di Lecco -.La lettura demografica individua nelle persone over 65 la cosiddetta popolazione anziana che negli ultimi anni è in progressivo aumento a causa sia della diminuzione del tasso di natalità, che dell’aumento delle aspettative di vita della popolazione. I bisogni connessi all’invecchiamento della popolazione richiedono la programmazione di politiche ed interventi integrati e, l’Auser, vuole proporsi con un ruolo attivo e propositivo in questo processo di cambiamenti. – continua Vertemati. – Da questa presa di coscienza nasce l’idea di coinvolgere il tessuto imprenditoriale nella ricerca di nuovi volontari, così ha preso vita il progetto DAMMI IL TUO TEMPO, il cui motto ‘Ci vuole un impresa per il volontariato’ riassume a pino il nostro intento e la nostra ferma convinzione della necessità di avvicinare il volontariato alle aziende del territorio”.
La fase di ricerca di nuovi volontari messa a punto dall’Auser prenderà avvio in questi giorni e sarà attiva fino a luglio 2013. Il progetto si concluderà nel mese di ottobre con evento finale in una sede Istituzionale del territorio in cui varranno presentati i nuovi volontari e le imprese aderenti al progetto.

UNA PARTNERSHIP VIRTUOSA PER MIGLIORARE IL SERVIZIO AI CITTADINI LECCHESI
Presentato oggi l’accordo tra la Società Linee Lecco S.p.A. con Auser e Anteas

Lecco, 16 aprile 2013 - Oggi, martedì 16 aprile, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova collaborazione tra la società di trasporto pubblico locale del Comune di Lecco e due Onlus che si dedicano al trasporto sociale con l’obiettivo di migliorare la mobilità del fasce più fragili del territorio.
Negli ultimi anni, è cresciuto notevolmente il numero delle persone che si rivolgono alle organizzazioni di volontariato per chiedere di essere accompagnate e trasportate presso i servizi pubblici e privati e nei luoghi di socialità.
La domanda di servizi di trasporto si pone come il risultato dell’evoluzione dei processi demografici e sociali che si riassumono nel progressivo invecchiamento della popolazione e il ridimensionamento delle reti protettive familiari.

Questa nuova sinergia si pone dunque l’obiettivo primario di rispondere in maniere più efficace e capillare alle esigenze dei cittadini del Comune di Lecco, in particolare delle fasce più anziane della popolazione.

Nello specifico l’accordo tra Società Linee Lecco e le due Onlus, valido sino al 2015, si concretizzerà nella possibilità di usufruire di 20 posti coperti per i mezzi delle due Associazioni nelle aree di proprietà di Linee Lecco. Tale operazione consentirà ad Anteas e Auser di svolgere in maniera più agevole, pronta e in massima sicurezza la propria attività di servizio per i cittadini. In secondo luogo la Società di trasporto pubblico ha messo a disposizione delle due Onlus, sui mezzi della Città, una bacheca gratuita per comunicazioni rispetto a specifiche iniziative delle due Associazioni. Grazie alla partnership, Linee Lecco contribuirà a diffondere il numero verde delle Associazioni all’utenza con l’obiettivo di ampliare l’area di intervento e individuare nuove situazioni di fragilità sul territorio e portevi intervenire. Il servizio di telefonia sociale, infatti, risponde ogni giorno dell’anno per fornire servizi rivolti alla terza età come compagnia telefonica, consegna di farmaci o accompagnamento a visite e molto altro ancora.

L’accordo presentato oggi consentirà dunque una maggiore possibilità di intervento per le due Onlus sul territorio di Lecco e un servizio di trasporto pubblico ancor più sensibile alle fragilità sociali del lecchese.

CORO AUSER A PADERNO D'ADDA PER UN MESSAGGIO INTERGENERAZIONALE
Martedì 16 aprile il coro di Auser è stato protagonista di un'importante iniziativa che si è tenuta presso la residenza per anziani L'Accoglienza (ex Hotel Adda) di Paderno d'Adda e ha visto per protagonisti i suoi ospiti e i bambini delle classi quarte delle locali scuole elementari.
Durante l'incontro il coro, formato da venti voci, ha illustrato ai più piccoli e fatto rivivere ai più grandi momenti salienti del lavoro nelle filande. Tra una canzone e l'altra, infatti, nonna Gina ha spiegato il lavoro e la vita nei filatoi, davanti agli occhi stupiti dei ragazzini che hanno scoperto che, a inizio secolo, i bambini di 7 anni già lavoravano accanto ai loro genitori.
Obiettivo dell'incontro era quello di creare un momento di confronto e raccordo intergenerazionale, intento che sta particolarmente a cuore ai volontari Auser; come ha ricordato la nuova Presidente dell'Auser di Paderno d'Adda Betty Mapelli , che insieme a Gianfranco Ramelli storico rappresentante del sodalizio ha curato il progetto "E’ importante che i più piccoli considerino gli anziani una risorsa, una fonte insostituibile di conoscenza e competenza. Oggi, grazie alle moderne tecnologie e soprattutto a internet, si tende a considerare superato e vecchio tutto quello che, persone comprese, non è rapido, immediato e multitasking. E' fondamentale però ricordare che gli anziani, con il loro insostituibile bagaglio di esperienza, storia e competenza, sono una fondamentale risorsa per gli adulti di domani".

Credits