Auser Insieme Busto Arsizio

Auser Insieme Busto Arsizio

La nostra storia
Erano gli anni di Bruno Trentin, che pose una forte attenzione alla valorizzazione della cittadinanza attiva e diede vita all’Auser facendo intravedere importanti prospettive: il volontariato non era e non è solo una prerogativa del mondo cattolico e non contiene solo l’idea della filantropia; l’autorganizzazione degli utenti e dei cittadini poteva rispondere in modo autonomo, efficace ed organizzato ai bisogni delle persone anziane. 
Nel 1989 Auser Insieme Busto Arsizio ha iniziato con 27 iscritti e 4 volontari che si occupavano saltuariamente di fare compagnia domiciliare, fare la spesa e consegnare farmaci, inoltre iniziava l’attività ricreativa di “E…STATE INSIEME A NOI”, fatta nel mese di agosto per le persone anziane rimaste sole in città.
Oggi l’Auser è una realtà consolidata con 1500 sedi in tutta Italia, gli iscritti sono 300.000 di cui più di 40.000 impegnati nel volontariato attivo. 1.300.000 prestazioni effettuate nel 2008 dirette alla persona; 1.943 convenzioni con gli enti locali per un ammontare complessivo di 23 milioni e 210.158 euro nei settori: trasporto sociale, domiciliarità, compagnia telefonica, interventi socio-culturali, ecc.
Auser Insieme Busto Arsizio oggi conta circa 200 iscritti e 32 volontari che svolgono le varie attività dell’associazione, tra cui il “Filo d’Argento” con 1520 prestazioni/anno (compagnia telefonica e domiciliare, consegna pasti e medicine e accompagnamento con trasporto), effettuando nel 2008 più di 23.000 Km, dando aiuto a 180 concittadini in difficoltà.
Ed oggi una sfida in più; rivendichiamo il riconoscimento dell’impegno civile degli anziani, attraverso una legge quadro nazionale che riconosca e dia valore sociale agli anziani impegnati a svolgere attività di rilevanza sociale e culturale .
Gli anziani non sono solo una grande risorsa da valorizzare, gli over 65 sono una vera e propria energia rinnovabile a vantaggio dell’intera comunità in cui vivono.



Credits
<