Auser Università Popolare

Un augurio di BUONA ESTATE!

Buona estate a voi tutti!









Care amiche e cari amici dell’Università Popolare, un pensiero e un augurio affettuoso di BUONA ESTATE.

Siamo alla conclusione di un anno particolare, terminato anticipatamente con nostro vivo rammarico.
Ci siete davvero mancati. Vogliamo ringraziarvi per l’attenzione affettuosa e l’assiduità con le quali ci avete sempre seguito nell’iniziativa “ Una poesia al giorno leva il virus di torno”. Tante e belle poesie sia composte sia segnalate da voi in uno scambio vivo e ricco di pensieri ed emozioni.
Stiamo già pensando, nei limiti di previsione possibile nella situazione attuale, al prossimo anno riprendendo i contatti con i nostri Insegnanti di Lingue e di Disegno e i nostri Docenti dei corsi culturali pomeridiani. La situazione creatasi con il Covid 19 ci chiede di ripensare i tempi e le modalità della ripresa ponendo attenzione alle esigenze di rispetto delle disposizioni per la sicurezza di ambienti e persone. Il programma delle attività terrà conto dell’evolversi della situazione; gli incontri saranno con molta probabilità ridotti quantitativamente, non certo qualitativamente. Al momento è difficile pensare ad un utilizzo in grande gruppo nella nostra solita aula al pianterreno . Come altre associazioni culturali, se sarà necessario, cercheremo anche altri spazi in altri luoghi della città, possibilmente non troppo lontani dalla nostra sede.
I tempi e i modi dell’effettiva ripresa non sono ancora definibili. Riapriremo quando avremo la certezza di offrirvi un contesto sicuro per gli ambienti e le persone. Vi segnaliamo sin d’ora che al termine dell’estate vi daremo indicazioni per le iscrizioni ai corsi di Lingue e di Disegno con le modalità per il rimborso delle quota corrispondente alla parte di lezioni non fruite a motivo della sospensione delle lezioni da fine febbraio. La ripresa delle lezioni “in presenza”, pur auspicabile, non può essere certa per ottobre.
Ci terremo in contatto durante l’estate. Ci piacerebbe ricevere da voi in questo periodo riflessioni e proposte.
Secondo tradizione, vi diamo un appuntamento per il prossimo anno con un’ immagine augurale di serenità di un antico Maestro giapponese:

“Non ancora notte,
nella soffusa luce lunare,
si staglia il profilo delle montagne.
Qua e là svolazzano le lucciole
con la loro debole luce”. 
(EiheiDogen)
La Presidente Maria Rita Molteni 
con il Direttivo



Credits